/, News/GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVENZIONE SISMICA – ISOLA D’ISCHIA  – 30 SETTEMBRE 2018

GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVENZIONE SISMICA – ISOLA D’ISCHIA  – 30 SETTEMBRE 2018

MANCANO
0
0
0
0
Days
0
0
Hrs
0
0
Min
0
0
Sec

PRIMA GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVENZIONE SISMICA

Domenica 30 settembre, in occasione della PRIMA GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVENZIONE SISMICA, saranno organizzati, a cura degli Ordini provinciali degli Architetti e degli Ingegneri, circa trecento punti informativi nelle piazze delle principali città italiane per sensibilizzare il Cittadino sull’importanza della prevenzione sismica. La Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica vuole rappresentare un incentivo reale affinché si possa portare avanti un programma di “prevenzione attiva” nel nostro Paese. Un Paese più sicuro, dove il paesaggio è tutelato e il patrimonio difeso, è anche un Paese più competitivo e con maggiori potenzialità di crescita e sviluppo.

Intervento del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, Professor Edoardo Cosenza, nell’edizione serale del TgR Campania di domenica 22 luglio per illustrare la giornata nazionale per la prevenzione sismica del 30 settembre e l’evento di presentazione in programma.

La giornata, è promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli Ingegneri e Consiglio nazionale degli Architetti con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, Dipartimento della Protezione Civile, Conferenza dei Rettori Università Italiane e della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, per favorire una cultura della prevenzione sismica e un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese.

Nelle piazze, gli Architetti e gli Ingegneri esperti in materia, coordinati dai rispettivi Ordini territoriali, distribuiranno del materiale informativo sul rischio sismico e sul programma “Diamoci una Scossa!”, e con la loro professionalità e competenza tecnica saranno a disposizione per spiegare in modo chiaro ai Cittadini cosa significhi l’evento sismico, le variabili di sicurezza e le agevolazioni economiche oggi a loro disposizione.

Il programma “prevenzione attiva ‘Diamoci una Scossa!’”, prevede per l’intero mese di novembre visite tecniche informative gratuite, da parte di Architetti e Ingegneri esperti in materia. Nel corso delle visite , che non comporteranno alcun onere per i richiedenti, sarà fornita una prima valutazione sommaria dello stato di sicurezza delle abitazioni; saranno inoltre, illustrate le possibilità di interventi di mitigazione del rischio, finanziabili con l’incentivo statale ‘Sisma Bonus’.

Ing . Massimo Fontana

Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Responsabile Isola d’Ischia

Non solo dunque una campagna informativa, ma un’iniziativa che permetta di passare concretamente “dal sapere al fare” con visite tecniche informative presso le abitazioni da parte di Architetti e Ingegneri esperti in rischio sismico. Per tutto il mese di novembre migliaia di Professionisti, consapevoli dell’importanza del proprio ruolo tecnico per la messa in sicurezza del Paese, parteciperanno volontariamente all’iniziativa – prima nel suo genere in Italia- recandosi su richiesta dei proprietari presso le abitazioni per effettuare una visita tecnica al fine di fornire una prima informazione sullo stato di rischio dell’immobile e sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo, senza alcun costo per il cittadino.

Tutto senza alcun onere per il Cittadino, basterà inserire poche informazioni in un form che sarà disponibile nell’apposita pagina a partire dal 20 settembre.

Anche Ischia avrà il suo info point situato a Forio, in Piazza C. Colombo, di fianco al Bar La Lucciola,  il referente per la Piazza di Prevenzione Sismica sarà il consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli Ing. Massimo Fontana. L’evento locale patrocinato dal Comune di Forio, permetterà a tutti i cittadini dell’ Isola d’Ischia ed a i numerosi turisti ospiti dell’isola, di poter partecipare in modo attivo alla giornata nazionale. L’iniziativa rappresenta un valido strumento di informazione e sensibilizzazione, inoltre le visite gratuite (previste a novembre) forniranno le informazioni  sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo, e daranno la possibilità al cittadino di individuare il percorso più valido per rendere la propria abitazione sicura, alla luce anche del recente evento sismico del 2017.

COME  RICHIEDERE UNA VISITA TECNICA INFORMATIVA

In funzione della tipologia dell’immobile possono richiedere una visita tecnica informativa i seguenti soggetti:
• Proprietario, Affittuario, Comodatario o altri aventi diritto
• Amministratore di Condominio (per unità abitative superiori a 8).

Per questa prima edizione l’iniziativa sarà limitata agli immobili con la seguente destinazione:
• prevalente destinazione ad uso abitativo
• a particolare destinazione d’uso in seguito ad un accordo con specifici enti/istituzioni.

Una visita tecnica potrà essere richiesta dal Cittadino a partire dal 30 settembre, unicamente attraverso il portale www.giornataprevenzionesismica.it compilando un apposito format.

dal 30 settembre

PRENOTA LA TUA VISITA GRATUITA

SVOLGIMENTO DELLE VISITE TECNICHE INFORMATIVE ,IL PROFESSIONISTA FORNIRÀ  INFORMAZIONI SU:
• la classificazione sismica dell’area geografica in cui si trova l’immobile
• i diversi fattori di rischio che indicono sul grado di sicurezza sismica della sua abitazione
• la normativa sismica in vigore per l’area in cui si trova l’immobile, e quella vigente al momento della costruzione
• le modalità per avere una precisa classificazione sismica dell’immobile a firma di un Professionista e in che cosa questa consista
• esempi di possibili lavori per la riduzione del rischio sismico che l’attuale sviluppo tecnologico consente oggi di realizzare con minimo disagio e miglioramento estetico degli edifici.

IN RELAZIONE AL SISMA BONUS, SI DARANNO LE SEGUENTI INFORMAZIONI:
• Ammissibilità dell’immobile ai benefici previsti dal Sisma Bonus
• Tipologia dei lavori che beneficiano dell’agevolazione
• Vincoli temporali per accedere ai benefici
• Importo massimo a carico dello Stato(fino all’ 85% dei costi se integrato all’Eco Bonus)
• Modalità di ottenimento dell’agevolazione mediante lo strumento del credito di imposta
• Procedure per l’ottenimento dei benefici previsti
• Strumento della cessione del credito d’imposta per pagare i lavori.

By |2018-10-06T16:37:18+00:00settembre 19th, 2018|Home, News|0 Comments

About the Author:

Associazione Ingegneri Ischia | www.assingischia.it - info@assingischia.it

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: